Meccanica Ponte Chiese.
Quarant’anni di formazione ed innovazione continua

Innovazione continua, formazione, relazione con il cliente. Sono questi i punti cardine per la Meccanica Ponte Chiese, esempio virtuoso di azienda familiare contoterzista, dinamica e coesa. Un’avventura iniziata nella cantina di casa Ferraboli che vanta oggi un’area industriale di dodicimila metri quadrati. Un’impresa familiare nata nel 1978 che, grazie a costanza, ricerca della qualità e consapevolezza del potere dell’investimento, si distingue per l’esperienza acquisita e la soddisfazione dei clienti.

Nella sede di Prevalle (Bs) è operativo un parco macchine di dieci Centri di Lavoro a controllo numerico tutti marcati MCM, con i quali vengono effettuate lavorazioni meccaniche di precisione ad asportazione di truciolo su particolari di media e grossa dimensione, per soddisfare le richieste dei clienti più esigenti per vari settori industriali, dall’automotive pesante, all’agricolo, al mondo delle macchine tessili, all’interessante settore navale, per non parlare dei settori eolico ed aerospaziale. La scelta strategica volta alla diversificazione del prodotto le ha permesso invero di non subire le periodiche crisi di settore.

E’ con questo spirito che la Meccanica Ponte Chiese celebra quest’anno il 40esimo anno di attività, sempre tesa verso “la continua evoluzione tecnologica per mantenere l’azienda in costante aggiornamento”, racconta il fondatore Giovanni Ferraboli, affiancato dai figli Gianluca, Mirko e Monica: “possiamo dire che affrontiamo la sfida 4.0 da sempre. Le innovazioni ad alto potenziale hanno un impatto a lungo termine molto positivo sul successo dell’azienda, creando soddisfazione al cliente finale. Per questo collaboriamo con i costruttori per proporre soluzioni volte all’ottenimento della massima qualità”.

Competenza e coinvolgimento, valorizzazione della persona e potenziamento delle capacità professionali sono tra gli obiettivi principali dell’azienda. “Mettiamo la nostra esperienza e tecnologia al servizio della formazione accogliendo ogni anno studenti di Istituti Tecnici della provincia coinvolti in progetti di alternanza scuola-lavoro” aggiunge Gianluca, tutor aziendale che crede con fermezza nel valore aggiunto delle nuove generazioni.

Già ISO 9001 da anni, nel 2016 ha ottenuto la EN 9100, certificazione necessaria nel settore Aerospaziale e Difesa, per aggiungere un’ulteriore standard di qualità alla propria produzione.

 

Related Posts